Forex: il mercato valutario in pillole

Si sente così tanto parlare di investimenti online che sempre più persone vorrebbero saperne di più. Per quanto il web sia pieno di blog e siti che trattano tale argomento, ci si imbatte spesso in informazioni incoerenti tra loro o addirittura false. Di seguito, dunque, una guida chiara e semplice su ciò che realmente rappresenta il Forex. Un business cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni, poiché sfruttato dai traders come ottima opportunità di guadagno. Vediamo come.

Forex: cos’è e come funziona

Il Foreign Exchange Market è il mercato finanziario più grande al mondo. La motivazione è che, giornalmente, esso coinvolge il maggior numero di investitori che generano un grossissimo volume di transazioni.

Per operare nel mercato valutario occorre aprire un conto presso un broker finanziario attivo sul web, premunendosi di controllare che si tratti di una società regolarmente autorizzata.

Le negoziazioni vengono effettuate su coppie di valute, definite cross valutari. Come ad esempio la coppia EUR/USD, formata dall’euro e dal dollaro statunitense. Si può guadagnare sia se un cross aumenta di valore, sia se scende. L’importante è studiare i movimenti di mercato ed eseguire l’ordine giusto.

Il trader, negoziando un cross valutario, andrà ad effettuare una compravendita. Cercherà, pertanto, di comprare a poco e rivendere a tanto.

La differenza di valore tra una moneta e l’altra è data dal tasso di cambio, calcolato in pips. Ad esempio, se il tasso di cambio della coppia EUR/USD è attualmente di 1,234, ma dopo 5 minuti sale a 1,235, significa che l’asset si è mosso di un pip al rialzo.

Il mercato valutario è aperto 5 giorni a settimana per 24 ore al giorno. Considerando il fuso orario tra le diverse sessioni di mercato, alcune, durante la giornata, si sovrappongono. E questi sono i momenti ideali per puntare grossi profitti.

Trading online: come investire nel mercato valutario

Per prima cosa, assicurati di avere a portata di mano un PC, uno smartphone oppure un tablet. E che il tuo dispositivo possa navigare in Internet.

Dopodiché, andrai ad effettuare l’iscrizione presso un broker regolamentato, eseguendo un primo deposito (che può variare dai 100 ai 250 euro).

Il broker stesso ti consentirà di accedere ad una sezione formativa e ad una piattaforma demo per studiare e praticare gli scambi valutari.

Quando sarai pronto ad operare con soldi reali, potrai passare al software di trading ufficiale e creare strategie analizzando i grafici e seguendo le news economiche.

Come puoi notare, è tutto molto semplice. Ma ricorda che per avere successo occorrono impegno, pazienza, coscienza e conoscenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *